MoVimento 5 Stelle: Miralago, la consultazione pubblica attuata dal Comune è insufficiente

Lo scorso lunedì è stato divulgato un comunicato firmato dal Sindaco di Riva del Garda, Mosaner, che commentava la richiesta del MoVimento 5 Stelle di una maggiore partecipazione da parte dei cittadini e più trasparenza nella futura gestione del Compendio Miralago. La risposta del Sindaco è stata in difesa degli strumenti di partecipazione che sono stati utilizzati dal Comune. Peccato che non se ne è accorto nessuno, o quasi.

Entrando nel merito delle questioni, Flavio Prada, Candidato Sindaco per il M5S, chiarisce ulteriormente ai cittadini rivani alcuni aspetti riguardo al futuro del Compendio Miralago.
Innanzitutto va ricordato che le proposte e le decisioni devono essere dei cittadini e per i cittadini. L’attuale fase di consultazione ha visto l’inserimento di poche decine di interventi. Purtroppo la partecipazione è del tutto passiva perché si sviluppa su un percorso “teleguidato”, cioè basato su 6 argomenti prestabiliti e del tutto generici oltre ai quali però non si può andare. 
In ogni caso dalla seppur ridotta partecipazione dei cittadini, emerge la volontà di difendere il parco, di mantenere tutto il verde, di aprire tutta l’area e renderla usufruibile a tutti.
 Traspare fortemente, inoltre, anche la richiesta di poter presentare nuove soluzioni e di attivare un vero concorso di idee che non sia ingabbiato e preconfezionato come quello precedente.

A tal proposito, Prada ribadisce che il concorso di idee della Lido di Riva del Garda SRL era di fatto in contrasto con la delibera del Consiglio Comunale, tant’è vero che il bando del concorso prevedeva formalmente la demolizione degli attuali edifici ma ne consentiva l’immediata riedificazione fino all’assurda altezza di 18 metri.
 Questo tipo di edificazione/speculazione è stato ripreso in alcune proposte progettuali ed appare in evidente contrasto con i criteri di valorizzazione ambientale stabiliti dal Consiglio Comunale a nome di tutta la cittadinanza.

 Per questo, Flavio Prada torna a richiedere con determinazione che siano i cittadini a decidere il futuro del Compendio Miralago attraverso un percorso libero ed equilibrato che consenta a tutti di presentare nuove proposte innovative, compatibili con l’ambiente, sostenibili economicamente e che abbiano una ricaduta positiva sui cittadini rivani e sugli ospiti.

L’idea di partecipazione che il M5S professa è attiva e presuppone l’utilizzo di massiccia divulgazione degli strumenti, quali assemblee pubbliche e consultazioni online. L’investimento richiesto per questa fase di consultazione sarà sempre infinitamente minore di un concorso come quello promosso.
Inoltre, il M5S vuole modificare lo Statuto Comunale permettendo a tutti i cittadini di poter richiedere dibattiti, consultazioni pubbliche ed i referendum propositivi e consultivi a quorum zero.

Flavio Prada
Candidato Sindaco M5S per Riva del Garda

Trasmesso alla stampa il 26 febbraio 2015

Annunci

Un pensiero riguardo “MoVimento 5 Stelle: Miralago, la consultazione pubblica attuata dal Comune è insufficiente

  1. Condivido pienamente quanto proposto. La politica deve essere partecipazione diretta. Speriamo che la “gente” e non solo i soliti addetti ai lavori trovino una soluzione per tutti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...