Arco: tagli alle aliquote comunali per gli esercizi che toglieranno le slot machines grazie alla mozione del M5S

Ogni giocatore patologico costa alla società 38mila euro l’anno: oltre ad essere una vera e propria piaga sociale, l’invasione delle slot machine ha anche un enorme prezzo da pagare per tutti noi.

È inaccettabile speculare sulla disperazione, lo Stato ha il dovere di contrastare chi gioca con la pelle dei cittadini: per questo il M5S si batte contro la lobby dell’azzardo e nel Comune di Arco i portavoce Gabriella Santulliana e Giovanni Rullo sono riusciti a far approvare una mozione per sensibilizzare i cittadini e incentivare i gestori di locali che intendono chiudere le porte alle slot machine. Oltre a prevedere la creazione di un marchio “slotfree” e la pubblicizzazione degli aderenti all’iniziativa, grazie al M5S il Comune si è impegnato a tagliare le aliquote per gli esercizi che accetteranno di non guadagnare sul gioco d’azzardo. Questi sono i risultati che il MoVimento 5 Stelle ottiene a favore dei cittadini. Passate parola!

Riccardo Fraccaro
Portavoce alla Camera dei Deputati per il M5S

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...