Illegittima la nomina nel consorzio di vigilanza boschiva dell’Alto Garda?

Come Consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle consideriamo sbagliata ed illegittima la nomina dell’assessore Alessio Zanoni quale rappresentante del comune di Riva del Garda nel “Consorzio per il servizio di vigilanza boschiva tra i comuni di Arco, Drena, Dro, Nago-Torbole, Riva del Garda, Tenno e ASUC Ville del Monte”.

Ci chiediamo perché il Sindaco Mosaner non abbia applicato gli indirizzi ed i criteri per la nomina dei rappresentanti nelle società e negli enti approvati dal Consiglio Comunale con la delibera n° 7 del 11/08/2015 cioè appena 20 giorni fa.

La delibera n° 7 stabilisce infatti che il Sindaco emani innanzitutto un avviso pubblico, poi faccia pubblicare i curriculum dei candidati per 10 giorni ed infine proceda alle nomine dandone adeguata motivazione. 

Purtroppo nulla di tutto questo è stato fatto.

Non si può certo dire che la materia sia sconosciuta visto che è stata argomento ampiamente dibattuto negli ultimi due consigli comunali dove il Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle è riuscito ad ottenere l’obbligo di pubblicare i curriculum, la motivazione delle scelte ed il divieto di cumulo delle cariche.

E’ vero che la delibera 7 prevede alcune eccezioni. Ad esempio non si applica “per le nomine per le quali è previsto, per legge, come requisito soggettivo la carica di consigliere o di assessore comunale”. Tuttavia a nostro parere non è questo il caso poiché tale legge non esiste ed infatti non è stata citata nell’atto di nomina. 

Invitiamo pertanto il Sindaco a ritirare la nomina in autotutela perché in caso contrario la stessa potrebbe essere impugnata come pure tutti gli atti adottati dall’assemblea del consorzio.

Invitiamo inoltre il Sindaco ad attivare la procedura corretta e cioè:

  1. pubblicare un avviso pubblico da inviare a tutti gli assessori e consiglieri comunali in quanto allo stato attuale solo essi possono essere rappresentanti come previsto dallo statuto del consorzio.
  2. pubblicare per 10 giorni i curricula dei candidati. 
  3. provvedere alla nomina analizzando i curriculum in base alla attinenza con il ruolo da ricoprire e alla professionalità dei candidati dando adeguata motivazione delle scelte.

A margine di questa vicenda segnaliamo che è necessario aggiornare urgentemente lo statuto del consorzio boschivo perché lo stesso non prevede né rispetta la rappresentanza di genere. Tanto è vero che l’assemblea uscente del consorzio – tuttora in carica – è costituita solo da uomini.

Chiediamo pertanto al Sindaco di concertare con gli altri Sindaci la composizione della futura assemblea in modo da garantire la rappresentanza di genere come previsto anche dall’art. 25 comma 4 dello statuto comunale rivano. Chiediamo infine che si provveda urgentemente all’aggiornamento dello statuto del consorzio boschivo.

Andrea Matteotti & Flavio Prada

Consiglieri comunali M5S di Riva del Garda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...