Al Comune di Dro siamo già… Oltra!

“L’Unione sportiva Dilettantistica Calcio Dro ottiene dalla Provincia un finanziamento di € 281.450,00 erogato per le associazioni o enti sportivi come da L.P. 21/90 art.7, a fronte di una richiesta preventivata di spesa di € 561.450,00.

La restante cifra di € 280.000,00 viene chiesta e deliberata dalla nostra amministrazione.
Nota doverosa a questo punto il fatto grave che in data 25.01 u.s. il nostro Gruppo consigliare abbia fatto un accesso agli atti per chiedere contezza di qualsivoglia informazione o atto in merito al centro Sportivo di Oltra e la risposta ottenuta da parte degli uffici preposti sia stata : “non vi è nulla agli atti”, detto questo, pur condividendo l’interessamento così puntuale e tempestivo dell’amministrazione nei confronti dell’Unione Calcio Dro non si comprende come si sia affermato in più occasioni che non esistevano fondi per altri interventi, anche sulla base dell’avanzo di Amministrazione presunto nel 2015.
Tanto perché non si strumentalizzino la nostre parole, ma sia invece ben chiaro il senso di ciò che vogliamo qui affermare , il concetto su cui verte tutto il nostro ragionamento è quello delle priorità.
Quali sono le priorità per la nostra Comunità? È verosimile pensare che ognuno di noi avrà le sue, non è un dato strettamente oggettivo, ma piuttosto personale, onde per cui un buon amministratore si trova nella delicata posizione di darvi un ordine, sentiti i pareri di tecnici e Cittadini e scegliendo per il bene comune; “il solo scopo del bene pubblico” come dal giuramento del nostro Sindaco del 28 maggio scorso.
Come lo stesso ci ha ricordato nell’ultimo consiglio comunale è molto probabile che ognuno di noi ha un’idea propria in merito alle soluzioni da mettere in atto per risolvere le problematiche, dunque, ci si chiede, quali siano state le valutazioni che hanno portato a decidere di finanziare per intero (ricordiamolo ancora una volta ben € 280.000.,00) la richiesta della Società sportiva U.S. Dro (accendendo addirittura un mutuo). Ci sono molte altre realtà locali non meno bisognose di attenzione e intervento (non da oggi tra l’altro, ma dall’altro ieri) . Citiamo la sistemazione degli infissi nella scuola Primaria di Pietramurata (entra l’acqua nelle aule quando piove), l’aula al pianterreno che da sempre ha assunto il nome di “palestra” dopo aver ricoperto il pavimento con del linoleum e così adibita a tale uso che vede, tra le altre cose, alcuni termosifoni ad altezza bambino alle pareti, dispositivi pericolosi in un ambiente dove si svolge attività motoria. La politica sin qui adottata che è stata quella di attendere i tempi Itea per la ristrutturazione della canonica , non ci appare né vincente, né meritevole per poter definire di avere dei buoni amministratori , e per finire con l’ampliamento della materna di Dro, che solo quando i Cittadini, rimasti inascoltati prima, hanno fatto sentire la loro voce con la raccolta firme poi, si è deciso per il tanto atteso e dovuto intervento, ma per quello si può attendere di trovare il finanziamento. Tutto ciò sin qui ascoltato è riferito alla fascia più piccola di età dei nostri concittadini, ai quali va dedicata la dovuta attenzione e considerazione. Non vuol certo dire che esistano Cittadini di serie A o B , ma riteniamo che i più piccoli, abbiano, per una questione etica e morale, la precedenza.
Altre priorità, nell’ottica del voler ascoltare la Comunità, era finanziare l’acquisizione di un’area verde sempre per bambini , anziani e famiglie in generale, dunque una fascia di età davvero ampia, possiamo dire che rappresenti tranquillamente il 100% dei residenti sul territorio. Non è possibile accontentarsi di un mero inserimento nell’elenco delle cose da fare. Ci pare doveroso citare ancora una volta le parole del Sindaco dal documento programmatico “L’obiettivo mio e della maggioranza, sarà sempre quello di non perdere di vista ciò che conta veramente nella vita di una comunità come la nostra.”
E ancora il marciapiede di via Ghiaie, a Pietramurata, la videosorveglianza, gli orti sociali, tutte richieste di intervento che nella risposta negativa trovano richiamata anche la motivazione economica.
Per poi apprendere che per la diretta streaming, al posto della cifra da noi preventivata che ricordiamo si aggirava, max intorno agli € 1.500,00 annui, si è determinata una spesa di circa €10.000,00, se non maggiore.
La sensazione è che a volte ci siano due pesi e innumerevoli misure, nel prendere le decisioni.
E siccome, contrariamente a quanto di solito si cerca di farci passare, ovvero per quelli che fanno polemiche gratuite senza proporre né preventivi, né soluzioni (cosa che chi invece segue i consigli sa bene non corrisponde al vero), ecco che appare del tutto adeguata e sensata l’idea di proporre alle associazioni di non basarsi in toto sull’amministrazione pubblica.
Il comune non era infatti tenuto a finanziare il restante 50% della spesa preventivata per il campo in sintetico di Oltra .
Il comune poteva quindi decidere di optare per un finanziamento parziale, di spendere quei soldi, o parte di essi, in altra maniera e lasciare all’associazione l’onere di recuperare la cifra mancante cercando sponsor e finanziamenti di altra natura, così che l’ingente somma non gravasse interamente sui conti comunali, denaro dei Cittadini tutti.
Dare attuazione ad esigenze comuni, il più condivise possibili, questa sembrerebbe essere la filosofia di un buon amministratore, così come ribadito anche nel documento programmatico del Sindaco che afferma: “riconoscere i veri bisogni delle persone e delle famiglie,…” e ancora “….principi di sobrietà e trasparenza innervata di rigore morale”.
Altrimenti ,provocatoriamente , si potrebbe proporre la costituzione di un’associazione dilettantistica socio/sportiva di genitori così da accedere a contributi comunali e/o finanziamenti, e in poco tempo veder realizzare così la palestra a Pietramurata piuttosto che l’area verde per Dro o gli orti sociali ecc. ecc.”.
Questo il testo integrale riferito alla sezione “Investimenti” del nostro intervento in Aula durante lo scorso Consiglio Comunale sulle delibere di bilancio, di venerdì 11 marzo.
Che potremmo aggiungere? Che nonostante questo è stato respinto anche il nostro emendamento col quale si chiedeva testualmente: “L’uso prioritario di tale nuova struttura pubblica sarà riservato all’Unione Sportiva Dilettantistica Calcio Dro. L’amministrazione Comunale provvederà a predisporre un apposito regolamento che ne disciplini l’uso per fare in modo che tutti i cittadini residenti nel Comune di Dro ed altri soggetti quali le Associazioni dello stesso Comune, per singole iniziative, ne possano usufruire gratuitamente”.
Riteniamo che vista l’ingente somma destinata ad una delle Associazioni presenti nel nostro Comune , che come tante altre si adopera per finalità aggregative, sociali e di intrattenimento , sia logico e scontato che abbia un trattamento uguale alle altre e allo stesso modo un comportamento identico, vale a dire che non può pensare di pesare interamente sulle casse comunali , ma far sì che il denaro sia distribuito equamente a tutti gli aventi diritto.
Perchè dunque non pensare di organizzare , anche da parte della U.S. Dro, eventi e momenti di festa per e con la Comunità , durante i quali offrire varie forme di auto finanziamento, forme di tesseramento allettanti per le famiglie, incentivando così la partecipazione dei cittadini alla vita attiva dell’agonismo locale , sollecitare l’attenzione intorno al mondo del calcio , muovere energia in questo senso e non restare quasi un “settore di nicchia”. Contemporaneamente ne verrebbe anche un sostegno per quei Cittadini che si stanno già adoperando per promuovere il giuoco calcio per altre fasce di età, se non addirittura per il femminile , ambito sempre più sentito anche da noi.
Insomma, così come noi del Movimento 5 Stelle auspichiamo da sempre la collaborazione, sia politica che non , finalizzata al raggiungimento di obiettivi ottimali per tutti, parimenti riteniamo sia da applicare in qualsiasi ambito , quale arricchimento personale, associativo e soprattutto dei fruitori finali , coloro che ci hanno dato fiducia e ai quali portare i risultati migliori.
Notizia dell’ultim’ora :a 5 giorni dalla deliberazione del bilancio comunale, si mormora già il nome della Ditta alla quale verrà assegnato il lavoro per l’ampliamento del campo in sintetico di Oltra, quasi da far pensare che fosse già stato tutto deciso. Impossibile dunque votare contro!!

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle di Dro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...